Consulenza per ristorazione: perché chiederla da subito

Perché è importante una consulenza per la ristorazione soprattutto all’inizio

Richiedere una consulenza per la ristorazione è il primo passo che dovrebbe fare qualsiasi aspirante imprenditore prima di aprire il suo ristorante. Negli ultimi anni il settore del food & beverage è cresciuto molto inglobando anche competenze tipiche di altri campi: pensiamo ad esempio all’attenzione rivolta verso la cucina intesa non solo come qualità del cibo, ma anche come presentazione dei piatti. Ci sono poi da considerare la presentazione del locale, il suo design interno, la cura dei dettagli capaci di fare la differenza e tutti gli aspetti relativi alla promozione e al marketing. Diventare imprenditore nell’ambito della ristorazione è forse più complicato rispetto al passato: non è più sufficiente arredare alla meglio un locale e servire piatti gustosi per conquistarsi una buona fetta di clientela. Oggi si va alla ricerca di un format di successo che nei fatti non è dettato da uno, ma da molteplici fattori differenti. Una consulenza per la ristorazione è utile quindi a valutare il progetto a 360 gradi e a definire tutti gli aspetti e i fattori legati al lancio e all’avvio del locale.

Gli step che portano al successo

Quando richiedi una consulenza per la ristorazione vengono valutati diversi aspetti.

1. Identità del locale

Qual è il tuo sogno? Aprire un ristorante di lusso o una trattoria in cui si servono i piatti della tradizione? Partendo dai tuoi desideri e dalle tue aspettative la società di consulenza inizia a definire l’anima del locale. È chiaro che un ristorante di lusso dovrà essere arredato in modo differente rispetto a un trattoria: ogni elemento della location deve poi richiamare a quella che è l’offerta proposta ai clienti, quindi al menù. Partendo dall’identità del locale si può quindi individuare il target di riferimento della clientela e costruire un’offerta capace di rispondere ai suoi bisogni o alle sue esigenze.

2. Fattibilità del progetto

Un attento studio di fattibilità è utile a capire se la tua idea di ristorante può essere tradotta in realtà in considerazione del budget. In caso questo non sia necessario potresti richiedere dei finanziamenti usufruendo delle tante opportunità che vi sono

3. Individuare la location più adatta

Con questo si intende l’area geografica che meglio risponde agli scopi del progetto e offre maggiori opportunità di business, ma non solo. Attenzione deve essere prestata anche alla struttura fisica del locale: per una trattoria sarà sufficiente uno spazio capace di ospitare pochi tavoli, un ristorante in cui si organizzano ricevimenti dovrà essere più grande. Gli spazi, oltre alla tipologia di locale da ospitare, devono poi rispondere a determinati requisiti richiesti dalla legge e anche essere funzionali per il tipo di attività da svolgere. In base alla normativa igienico-sanitaria bisogna prevedere spazi diversi per la conservazione dei cibi e per la loro preparazione. Gli ambienti devono essere ben definiti, per accogliere al meglio i clienti e consentire a chi lavora di muoversi agilmente. Attraverso una consulenza di geomarketing è infatti possibile individuare la location migliore per avviare la propria attività.

consulenza ristorazione

4. La giusta atmosfera

Crearla aiuta ad attirare e a mantenere i clienti ecco perché l’ambiente deve rispondere alle esigenze del target di riferimento. Una pizzeria per famiglie ad esempio otterrà un maggiore indice di gradimento se dotata di uno spazio all’aperto attrezzato con giochi per i bambini. Progettare un ristorante significa anche arredare al meglio l’ambiente per renderlo gradevole e migliorare in questo modo la user experience: quando si è fuori a mangiare, il contesto intorno è molto importante. Posizionare troppi tavoli per aggiungere coperti è un grande errore perché le persone non vogliono mangiare con degli sconosciuti al fianco e si penalizza il servizio perché i camerieri hanno difficoltà a lavorare. In base a studi di settori 4 clienti su 10 non tornano la seconda volta nello stesso ristorante se non hanno trovato un’atmosfera di loro gradimento. Definire uno stile ben preciso del ristorante ha poi un altro vantaggio: crea la sua identità e aiuta a distinguerlo dai competitor.

5. Iter burocratico

Una consulenza per la ristorazione è utile anche per orientarti nel complesso sistema burocratico e amministrativo legato al lancio dell’attività dato che i documenti per aprire un’attività commerciale sono davvero tanti e complicati. Vi è ad esempio la SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività) che deve essere inoltrata allo SUAP (Sportello Unico delle Attività Produttive) istituito presso il Comune in cui si indica la data di apertura del ristorante e si riportano i dati urbanistici del locale in base al quale verranno effettuati i controlli. Ci sono anche le qualifiche personali: per aprire un ristorante devi avere un diploma di Istituto Alberghiero o aver frequentato un corso SAB (Somministrazione Alimenti e Bevande).

6. Promuovere il locale

Non meno importante è l’aspetto della promozione e del marketing: una campagna di comunicazione online e con strumenti tradizionali può essere utile a far conoscere il tuo locale al maggior numero di potenziali clienti.

Consulenza per la ristorazione: a chi rivolgersi

consulenza ristorazione

In base alle statistiche, in Italia 1 ristorante su 4 chiude poco tempo dopo l’apertura, alcuni addirittura entro tre mesi dall’inaugurazione. Se vuoi partire con il piede giusto, con tutte le carte in regola e con un format di successo la cosa migliore che puoi fare è richiedere una consulenza professionale. Rivolgendoti a Gi.Pa. In Formazione troverai un team di professionisti con competenze trasversali che possono aiutarti a progettare al meglio il tuo ristorante, a preparare un business plan per sostenere il lancio e l’avvio del tuo locale, a scegliere e arredare al meglio location e nel rispetto delle normative in materia. Grazie alla collaborazione con A.P.R.E. Roma, azienda leader nel campo della consulenza fiscale e del lavoro e con Chemichal S.r.l., fra le più affermate aziende nella progettazione e sicurezza alimentare e sicurezza nei luoghi di lavoro, Gi.Pa. In Formazione può anche confezionare per te un progetto su misura, con soluzioni chiavi in mano.