Come progettare un ristorante e avviarlo brevemente

Come progettare un ristorante e avviare un’attività di successo

Se stai rilevando un’attività già avviata o ti stai affacciando per la prima volta al mondo della ristorazione devi capire come progettare un ristorante per renderlo un’attività di successo.

L’errore che fanno in molti è pensare che per aprire un ristorante basti una cucina attrezzata e una sala con dei tavoli e delle sedie: in realtà tutto questo non è sufficiente per attirare clienti. Anche fattori come buona cucina e gentilezza non bastano più, perché dovrebbero essere sottintesi. Queste caratteristiche di base accomunano la maggior parte dei ristoranti, ma di certo non determinano la differenza tra il tuo locale e un altro. Quello su cui devi invece concentrarti è sul come progettare un ristorante per far sì che i clienti lo scelgano e decidano di tornarvi.

Come progettare un ristorante: creare la giusta atmosfera

Perché si sceglie un locale per celebrare un evento una ricorrenza? Se il buon cibo fosse l’unico fattore da considerare si potrebbero organizzare matrimoni anche in pizzeria, invece si punta su strutture eleganti e raffinate. Ciò a dimostrazione del fatto che il modo in cui viene progettato e arredato un ristorante può attirare o meno uno specifico target di clientela.

Nessuno ha voglia di gustare un buon piatto in un ristorante trascurato: quindi il contesto è molto importante perché crea la giusta atmosfera per accogliere i clienti e presentare al meglio la cucina.

Puoi considerare una ristrutturazione come un investimento che ti garantisce un ritorno economico. Alcune statistiche di settore, per esempio, indicano che il 39% dei clienti afferma di tornare in un ristorante se trova il locale di suo gradimento.

Caratteristiche di demerito per una struttura sono invece:

  • i tavoli sistemati troppo vicini tra loro che rendono difficoltoso il passaggio dei camerieri, l’eccessivo rumore in sottofondo,
  • le luci troppo soffuse o troppo forti,
  • gli odori intensi provenienti dalla cucina,
  • l’inadeguatezza dei bagni, il colore delle pareti,
  • la mancanza di appendiabiti,
  • l’altezza delle sedie non adeguata al tavolo.

Tutti questi fattori di demerito scaturiscono da una errata progettazione della struttura: su 10 clienti ben 4 non tornano se l’atmosfera non è quella giusta. Tradotto in termini di guadagno si tratta di una bella cifra in perdita.

Come progettare un ristorante studiando i locali più adatti  

come progettare un ristorante

Prima di tutto pensa a che tipo di ristorante vuoi aprire: una pizzeria? Una trattoria? Un locale elegante? Tale premessa è d’obbligo per partire con una progettazione corretta della struttura.

Ci sono poi altri fattori da considerare.

1. Tipologia del servizio

Un ristorante che prevede il servizio al tavolo sarà ideato diversamente da uno in cui si prevede il self service. Bisogna quindi definire a priori l’identità del locale, gli obiettivi che si intendono raggiungere e il target di riferimento.

2. Organizzazione degli spazi

Un ristorante ha sempre uno spazio destinato ad accogliere il pubblico dove si consumeranno le portate e una parte dei locali da riservare al personale per la conservazione e per la preparazione degli alimenti. Tali zone devono essere ben collegate per garantire ai clienti un servizio efficiente.

L’organizzazione degli spazi è però diversa in base alla tipologia del locale. Se possibile può essere utile prevedere un ingresso a parte per lo scarico delle merci, ma questo dipende dalle condizioni logistiche dell’edificio. Le norme igienico – sanitarie prevedono regole specifiche per la conservazione degli alimenti: bisogna quindi prevedere spazi adeguati per garantire le diverse condizioni termiche e igieniche legate ai differenti cibi.

Anche la zona dedicata alla preparazione delle pietanze deve essere studiata e allestita nel rispetto della normativa in materia, considerando anche lo spazio necessario a ospitare tutte le attrezzature utili per svolgere il lavoro. Si può anche prevedere una stanza-ufficio dove svolgere tutti gli aspetti amministrativi dell’attività.

Tutto deve essere studiato per facilitare gli spostamenti del personale e migliorare l’esperienza di permanenza dei clienti.

A chi rivolgersi per progettare un ristorante di successo

come progettare un ristorante

Se vuoi un progetto che rispecchi la tua idea di ristorante e che sia realizzato nel rispetto del budget che hai stabilito puoi richiedere una consulenza iniziale a Gi.Pa. In Formazione: troverai un team di professionisti con competenze trasversali, pronti a rispondere ad ogni fase progettuale. Gli interior designer e gli architetti di Gi.Pa. In Formazione collaboreranno per definire l’identità del locale e svilupperanno per te un progetto in 3D e una soluzione di arredo rispettosa del tuo stile e delle tue necessità lavorative.

Per esempio, potrai subito renderti conto se il progetto è giusto per te valutando i rendering fotorealistici studiati per il tuo locale. Grazie alla collaborazione con A.P.R.E. Roma, azienda leader nel campo della consulenza fiscale e del lavoro e con Chemichal S.r.l., fra le più affermate aziende nella progettazione e sicurezza alimentare e sicurezza nei luoghi di lavoro, Gi.Pa. In Formazione può anche confezionare per te un progetto su misura con soluzioni chiavi in mano, aiutandoti anche nell’elaborazione e compilazione dei documenti per aprire l’attività.