Come aprire un birrificio? 5 consigli per amanti della birra

Tutto quello che devi sapere su come aprire un birrificio a prova di mastro birraio

La produzione di birra artigianale può rivelarsi un business redditizio: tanti sono infatti in Italia gli estimatori della “bionda” pronti ad assaggiare i nuovi prodotti sul mercato. Ecco perchè si assiste ad una continua crescita dei birrifici presenti in città, sia nelle zone più centrali che in quelle periferiche. Bisogna però fare una distinzione: un birrificio è un’azienda che produce birra e punta sia sulla quantità che sulla qualità. Un microbirrificio invece non produce più di 10mila ettolitri di birra l’anno. Se sei orientato sulla prima scelta e sei curioso di sapere come aprire un birrificio ecco qualche informazione che potrà tornarti utile.

I primi 5 passi da compiere per riuscire nell’impresa!

Per aprire un birrificio che diventi di successo è necessario avere alle spalle una solida preparazione, ottenuta grazie a dei corsi professionali per mastri birrai e ad un continuo aggiornamento anche una volta conseguite le certificazioni!

A livello pratico invece ecco invece i consigli su come aprire un birrificio.

1. Business plan dettagliato

Prima di iniziare prepara un business plan dettagliato per delineare l’avvio dell’attività e le linee guida da seguire nel futuro.

2. Scelta dei locali

La scelta dei locali è molto importante: deve esserci abbastanza spazio per l’impianto per la cottura della birra e devono essere soddisfatti tutti i requisiti tecnici legati alle normative di sicurezza. Scegli con cura gli arredi e le attrezzature: esistono infatti diverse tipologie di macchinari come ad esempio l’impianto di cottura che può essere elettrico, a vapore o a fiamma. L’acquisto di macchinari più sofisticati può consentire di risparmiare nel lungo periodo anche se sull’immediato richiede uno sforzo economico maggiore. Ma questa è una decisione da valutare in base al tuo budget e come hai deciso di distribuirlo tra le varie voci presenti nel business plan.

3. Possibile apertura di un pub

Volendo puoi associare al birrificio l’apertura di un pub dove i clienti possono gustare la tua produzione insieme a qualche piatto veloce ma in questo caso devi prestare attenzione anche alla zona in cui decidi di aprire: l’importante è che sia passaggio o facile da raggiungere. Locali di questo tipo si chiamano Brew pub e sono una buona idea perché, se ben avviati, grazie ai loro incassi consentono di ammortizzare in tempi abbastanza brevi l’investimento iniziale. Tra l’altro sono anche un buon mezzo per acquisire clientela: il passaparola è un valido strumento per far conoscere il tuo marchio di birra.

4. Attenzione alla burocrazia

Cura con attenzione l’aspetto burocratico. Se decidi di aprire un burrificio e un Brew pub devi:

  • Essere in possesso della certificazione Sab (somministrazione alimenti e bevande) rilasciato dalla regione e devi aver frequentato anche un corso Hccp.
  • Presentare al Comune la Scia (Segnalazione certificata inizio attività),
  • Ottenere il nulla osta dalla Asl e richiedere la licenza all’Agenzia delle Dogane che si occupa delle accise sull’alcol.
  • Dal punto di vista fiscale devi aprire una partita Iva, delle posizioni Inail e Inps e iscrivere la tua attività al registro delle imprese della camera di Commercio.

5. Comunica bene al tuo pubblico

Lavora sulla comunicazione e studia un buon piano di marketing per far volare i guadagni e battere la concorrenza. Puoi produrre la birra più buona del mondo, ma se non riesci a farla conoscere sarà del tutto inutile. Aprire un’attività parallela come un Brew pub è un buon inizio, ma oltre a questo devi mettere in atto delle strategie concrete per raggiungere il maggior numero di potenziali clienti: si tratta di un vero e proprio lavoro che deve essere costruito nel tempo tenendo conto della peculiarità della tua impresa. Il consiglio è quello di rivolgerti a dei professionisti del settore e richiedere una consulenza di marketing per start up.

Come aprire un birrificio con l’aiuto di Gi.Pa. In Formazione

Se stai cercando qualcuno che possa aiutarti concretamente nell’apertura della tua attività commerciale puoi rivolgerti a GI.PA. In Formazione. Troverai un team di professionisti con competenze trasversali, pronto a seguire ogni fase della realizzazione del tuo birrificio partendo dalla tua idea iniziale fino alla realizzazione pratica del locale. Il nostro team può:

  • aiutarti a trovare il locale più idoneo a ospitare la tua attività,
  • consigliarti sulla scelta dei macchinari e dell’arredamento,
  • aiutarti a sbrigare tutte le pratiche burocratiche e amministrative,
  • studiare soluzioni di brand identity per far conoscere il tuo marchio.

Ma non solo: Gi.PA. ti offre un servizio di consulenza a 360 gradi, anche grazie alla collaborazione con A.P.R.E. Roma, azienda leader nel campo della consulenza fiscale e del lavoro e Chemichal S.r.l., fra le più affermate aziende nel settore della progettazione e sicurezza alimentare e sicurezza nei luoghi di lavoro.