Cos’è una start up innovativa?

Caratteristiche e obiettivi di una start up innovativa

Per assecondare la crescita economica del Paese e per rendere il nostro tessuto imprenditoriale più giovane, dinamico, capace di cogliere le nuove sfide e opportunità offerte dall’innovazione tecnologica, è stata introdotta in Italia nel 2012 la nuova definizione di start up innovativa. Per tale tipo di impresa è stato predisposto un quadro normativo di riferimento nazionale che interviene su materie come il mercato del lavoro, la semplificazione amministrativa, le agevolazioni fiscali e il diritto fallimentare.

La definizione di start up innovativa è stata inserita nell’art.25 del decreto legge n.179 del 18 ottobre 2012, anche noto come Decreto crescita bis. Tale provvedimento è stato studiato dal legislatore per favorire l’occupazione giovanile e semplificare l’accesso agli strumenti finanziari per le società che puntano sull’innovazione.

È stata anche creata una sezione speciale del Registro delle Imprese dedicato alle start up innovative.

Che si intende per innovativa?

Per essere definita tale, una start up innovativa oltre ad essere costituita come una società di capitalideveessere in possesso di requisiti formali (o cumulativi) e sostanziali (o alternativi).

Alcuni dei requisiti formali sono i seguenti:

  • la società deve essere stata costituita da meno di 5 anni,
  • la sede principale deve essere in Italia o in altri stati che aderiscono all’Accordo sullo Spazio Economico Europeo purché vi sia una sede o una filiale produttiva in Italia,
  • il valore annuo della produzione deve essere inferiore ai 5 milioni di euro,
  • l’oggetto sociale esclusivo o prevalente deve riguardare lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di servizi o di prodotti innovativi ad alto valore tecnologico, intendendo con questo qualsiasi settore economico caratterizzato da un certo livello di innovazione,
  • la società deve essere di nuova costituzione e non può nascere da una riorganizzazione aziendale.

Il possesso di questi requisiti formali ancora non è sufficiente per costituire unastart up che possa essere qualificata come innovativa. È necessario infatti anche almeno uno dei seguenti requisiti sostanziali:

  • una quota di almeno il 15% del valore maggiore tra fatturato e costi della produzione deve essere investita in ricerca e sviluppo,
  • tra i dipendenti vi devono essere almeno 1/3 di dottorandi o dottori di ricerca o ricercatori oppure 2/3 devo essere soci o collaboratori in possesso di una laurea magistrale,
  • l’impresa deve possedere o essere titolare di un brevetto registrato.

Agevolazioni, incentivi e semplificazione: le linee guida del MISE

Le società che puntano sull’innovazione possono godere di una normativa a favore e di agevolazioni fiscali notevoli. Con la legge di Bilancio 2017 sono stati previsti importanti sgravi fiscali:

  • un taglio dei costi per l’avvio di impresa con esenzione dell’imposta di bollo e del pagamento dei diritti di segreteria per l’iscrizione al Registro delle Imprese e il diritto annuo alle Camere di Commercio;
  • permessi di soggiorno agevolati per chi investe in Italia;
  • la detrazione Irpef del 30% per gli investimenti fino a 1 milione di euro;
  • la possibilità di agevolazioni per acquistare software e macchinari.

Maggiori informazioni sono reperibili nell’apposita pagina del sito del Ministero per lo sviluppo economico.

Vuoi aprire una start up innovativa? Rivolgiti a Gi.Pa. In Formazione

Se vuoi godere delle tante opportunità rivolte alle imprese che puntano su tecnologia e innovazione devi pianificare al meglio il tuo ingresso nel mondo del lavoro. Ciò significa scegliere il miglior assetto societario in base alla tua idea di business, e soddisfare tutti i requisiti richiesti dalla normativa vigente. Una consulenza di marketing per start up può poi esserti utile per delineare con cura la nascita della tua impresa innovativa e delineare una strategia di azione da seguire nel tempo per far sì che sia un’attività di successo. Gi.Pa. In Formazione può essere al tuo fianco in ogni momento, accompagnandoti in ogni fase progettuale dell’avvio della tua start up, offrendoti anche soluzioni chiavi in mano. Non lasciare nulla al caso, parti con il piede giusto: richiedi una consulenza per l’avvio della tua start up!