L’illuminazione come strategia di marketing per le nuove aperture!

Lo sapevate che l’illuminazione è un’ottima alleata per il marketing della vostra attività? Soprattutto se siete ristoratori non dovreste sottovalutare questo aspetto.

Da diversi studi infatti è emerso che il colore della luce e la sua intensità cambiano non solo la percezione dell’ambiente ma anche quella del cibo stesso.

Un piatto realizzato magistralmente se, non esaltato da una giusta illuminazione, non sarà percepito come appetitoso o succulento. Al contrario se messo sotto una “buona luce” farà venire subito l’acquolina in bocca!

Lo chef Gualtiero Marchesi sosteneva che “ogni piatto ha una sua luce” e come dargli torto!

Detto questo, donare ai clienti un’esperienza sensoriale perfetta in cui vista, sapore e olfatto sono ben combinati fra loro farà sì che i commensali si intratterranno di più e consumeranno maggiormente i cibi da voi proposti.

Per scegliere una buona luce bisogna prima di tutto conoscere alcuni aspetti di essa, come l ’indice di resa cromatica o IRC (quanto i colori degli oggetti illuminati appaiono naturali) e la temperatura del colore della fonte luminosa, misurata in gradi Kelvin.

Molto importante infatti è la distinzione fra luce calda (attorno ai 2700K), bianca neutrale (circa 4000K) e fredda (5000K).

Un’illuminazione della sala con una luce troppo fredda, che tende quasi all’azzurro, non solo stancherà la vista dei clienti ma addirittura diminuirà il loro appetito, al contrario una troppo calda, pur creando un’atmosfera intima darà alle persone l’impressione di trovarsi in un posto poco pulito. Vanno evitate anche zone di luce troppo intensa o troppo bassa che possono abbagliare la vista o creare ombre non controllate che renderebbero l’ambiente poco confortevole.

Sarà quindi molto importante trovare un giusto equilibrio magari differenziando l’atmosfera con delle luci neutre puntate sopra i  tavoli per mettere in risalto i cibi e far in modo che i commensali percepiscano e distinguano in maniera corretta cosa stanno degustando mentre, nel resto della sala calibrare una luce maggiormente diffusa tendente al caldo che comunichi la tranquillità e la sicurezza di trovarsi in un ambiente pulito e igienicamente affidabile.

In sintesi un buon progetto di illuminazione per l’apertura di un nuovo ristorante sarà una delle componenti che faranno il successo o meno della vostra attività, quindi prestategli molta attenzione. C’è una luce giusta per esaltare ogni prodotto e Gi.Pa. In Formazione può aiutarti nella scelta della miglior soluzione.