Strategie di marketing per start up: a chi affidarsi?

Perché sono fondamentali le strategie di marketing per le start up

Stai per aprire la tua nuova attività commerciale: se a livello pratico ritieni di aver pensato a tutto, puoi concentrarti sulle strategie di marketing per start up da mettere in atto.

Perché è importante valutare bene le strategie di marketing? Semplicemente perché in assenza di queste la tua attività non potrà sopravvivere: puoi aprire un locale unico nel suo genere, puoi offrire un prodotto rivoluzionario, ma dovrai sempre lavorare per acquisire nuovi clienti. Il marketing infatti, è uno strumento utile che può aiutarti a costruire l’immagine del tuo brand e a comunicare con i clienti acquisiti e potenziali in modo efficace, facendo sì che il tuo processo di vendita possa crescere nel tempo.

Da dove partire?

Per un’attività appena nata la progettazione delle prime strategie di marketing da mettere in atto è molto delicata perché può decretare il successo o il fallimento dell’idea imprenditoriale. Molti imprenditori pensano che investire nella comunicazione sia un di più, una spesa che si può anche evitare, ma non è così: un approccio vincente può infatti diventare un grande rientro economico. La fase preliminare che riguarda le strategie di marketing per le start up è utile a definire degli obiettivi chiari, a scegliere il giusto approccio comunicativo e ad identificare il pubblico di riferimento che si intende raggiungere.

Strategie di marketing per start up: i passaggi chiave

  1. Identificare il target di riferimento. Una volta capito quali sono i clienti a cui rivolgersi è possibile studiare offerte ad hoc che rispondono alle loro esigenze o che sono capaci di attirarli.
  2. Costruire un messaggio chiaro, coerente con l’identità del marchio. Le ricerche di mercato così come i feedback dei clienti sono elementi utili per capire di cosa ha bisogno il target di riferimento, quali servizi sono graditi o meno, cosa offrire di diverso dai competitor.
  3. Avviare campagne di comunicazione mirate, per rendere visibile la start up. La campagna di comunicazione deve essere costruita ad hoc sull’attività e sui suoi obiettivi, sfruttando più mezzi e scegliendo diverse modalità di azione.
  4. Analisi dei dati. Le strategie di marketing per start up non possono prescindere da una ricerca di mercato iniziale tanto che il piano di comunicazione deve seguire un’attenta pianificazione e deve essere oggetto di un monitoraggio costante per valutarne l’efficacia. A tal fine si fa riferimento a una serie di indicatori, i Key Performance Indicator (KPI) che permettono di valutare i risultati ottenuti eventualmente correggendo in corso d’opera le scelte sbagliate o massimizzando le risorse su quelle vincenti.
  5. Approccio creativo con il growth hacking. Le regole non sono fisse: per promuovere al meglio una start up a volte si deve dimostrare anche apertura mentale e essere pronti a testare strategie di comunicazione innovative, talvolta lontane dal marketing tradizionale. L’imprenditore statunitense Sean Ellis ha coniato il termine growth hacking per riferirsi ad un approccio vincente per le start up fatto di analisi dei dati e del comportamento del target di riferimento in diverse fasi. È un modello di business che sfrutta i canali digitali, incentrato su esperimenti veloci per testare diverse soluzioni, anche creative, al fine di sviluppare in modo rapido le risorse investite nelle strategie di marketing. Una campagna di comunicazione online ad esempio può misurare la sua efficacia in base alla risposta del pubblico: proprio così il growth hacking si differenzia dal marketing tradizionale che testa invece le iniziative pubblicitarie solo alla fine della campagna e non in corso d’opera. Altro obiettivo è quello di far sì che gli utenti parlino bene dell’attività con la loro cerchia di conoscenti. Questo consente non solo di costruire una buona immagine del brand, ma anche di incrementarne la popolarità. Alle strategie di marketing per start up online si possono comunque abbinare attività di marketing tradizionale come ad esempio la distribuzione di volantini o la partecipazione a fiere o eventi.

Affida le tue idee ad una consulenza strategica di marketing per start up

Sei alla ricerca di qualcuno che possa aiutarti con il lancio della tua nuova attività e sia competente nelle strategie di marketing per start up? Rivolgiti a Gi.Pa. In Formazione, troverai un team di professionisti pronto a seguirti in ogni fase di progettazione della tua attività commerciale, nel suo lancio e nell’avvio.

Partiamo dalla tua idea imprenditoriale per trasformarla in un business di successo e oltre agli aspetti burocratici possiamo fornirti una consulenza di marketing per la start up che includa campagne di comunicazione vincenti e soluzioni di brand identity. Contatta subito Gi.Pa. In Formazione e investi nel successo della tua attività!